mercoledì 2 luglio 2008

I servizi segreti in casa mia

OOOOOOOhhhhh là!!!!!
Vedi che allora abbiamo quasi lo stesso tempismo??? Dai, su, coraggio... devi solo anticipare 6 ore e poi ci siamo. Forse sono le ultime tracce del fuso giappo, ancora.
Chi mi ha appena telefonato per tenermi al cellulare 33 minuti di continuo chiacchiericcio?? Eh sì, proprio lui, il mio gaijin preferito! Il prossimo esame si avvicina, e o vuole lecchinarmi per un altro dolcino di buon augurio, o aveva davvero solo voglia di sentirmi. In ogni caso, mi ha fatto piacere. Anche se abbiam parlato solo di esami, e io pure in codice, perché mio papà, che sta male, era a casa, e i miei non sanno assolutamente nulla sui miei esami, né quando sono, né cosa sono, né nulla. E sicuramente il genitore stava ascoltando tutto, perchè avevo apperna finito che mi ha urlato dal soggiorno:
"Ma era una chiamata sul cellulare?"
"Sì ma non ho chiamato io!"
"Ma sai quanto ci sei stata???"
E io, che avevo appena guardato la durata dell'ultima chiamata: "Una mezz'ora.."
"No no, di più..."
"Guarda, ho il contatore..."
"Beh, e quanto avrai speso?"
"Poco, perché con la mia tariffa pago 1 centesimo al minuto. E comunque non ho chiamato io..."
"1 centesimo al minuto mi sembra un po' poco..."
"E' una tariffa speciale, chiamo a così poco le persone che ce l'hanno come me"
"Mah...".

Caro papà, tu che non hai neanche un cellulare, che non conosci chi è Tim e se ti parlassi della tribù penseresti che ti sto prendendo per i fondelli, tu che in questi giorni stai male e apri la bocca solo per lamentarti del dolore, io ti voglio bene, ma potresti evitare di intervenire di tua sponte solo con tono sarcastico e diffidente? Ti ringrazio.
Infinitamente Tua,
Gaijina
Quando ce vò ce vò!!


3 commenti:

  1. Effettivamente ce voleva proprio! :)

    RispondiElimina
  2. morettina: ciao cara, buon mareeee!!!

    ale: e sì eh!!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...