giovedì 26 agosto 2010

Il “Pollo alla white sauce” della mamma degli amici libanesi… ovviamente fatto da noi!

P1030959

Oggi il piatto è unico. Sono eccitatissima all’idea di postare questa ricetta, familiare, ma non italiana, eppure ottima.
Dunque, erano mesi che Jack, il fratello di Sako, ogni volta che portavo loro qualcosa fatto con la besciamella, o lasagne, o crespelle alla valdostana, o tortino di tonno e patate, o rigatoni al forno, mi diceva che dovevo insegnargli come fare ‘la white sauce’, perché voleva fare un piatto di sua mamma, e mi chiedeva perché non avessi aggiunto il pollo al mio piatto. Così io lo zittivo dicendo che il pollo non c’entrava niente con la mia ricetta, e che se voleva gli avrei insegnato così avrebbe potuto farci quello che voleva. E’ passato il tempo, gli equilibri sono cambiati, Jack e Sako li vedo poco, e così la cosa è finita nel dimenticatoio.
Però non per me, entrambi sono stati gentili e non mi dimentico di loro, anche se la mia testa adesso è da tutt’altra parte (Prof. Bear?).
Così li ho chiamati per avvertirli che questa settimana sarei stata più libera lavorando solo part-time, e che se fossimo riusciti a combinare avremmo potuto fare il famoso piatto con pollo e la besciamella.
Mi sono messa d’accordo con Jack, perché è lui lo chef, e così mercoledì sono andata da loro direttamente dopo il lavoro, e ci siamo messi all’opera. Jack aveva già preparato tutto, mancava solo il mio contributo. E’ stato bravissimo. Ma ecco la ricetta. E’ ottima, lo garantisco, sebbene ne dubitassi, all’inizio.
P1030960


Ingredienti per 4-6 persone:

500 g di fettuccine (spero sia la pasta giusta… ma la potrete vedere dalla foto)
3 petti di pollo
1 bastoncino di cannella
100 g burro
100 g farina
1 l latte
cheddar cheese bianco e arancione
sale, pepe, noce moscata

Siete pronti? E allora via! Partiamo.
Dunque per prima cosa bollite il pollo in una pentola in cui avrete spezzato il bastoncino di cannella e versato un pizzico di sale.
Mettete da parte il pollo e, nella stessa acqua, bollite parte della pasta (tiratela su con una schiumarola, non buttate l’acqua).
Ungete di burro una teglia rettangolare, e coprite il fondo con la pasta, poi sopra lo strato di pasta spezzettate o sbriciolate i petti di pollo. Così:
P1030940
P1030941
Questo è quel che mi ha mostrato Jack, e io mi sono quasi eccitata alla vista. Era perfetto, è esattamente il tipo di lavoro che potrei fare io e per il quale in genere vengo presa in giro, ovvero un lavoro preciso. Ogni singolo tocchetto di pollo era della stessa dimensione di tutti gli altri, ed era sparso in modo eccellente, senza neanche un buco vuoto. Davvero davvero ben fatto. Che ci posso fare, io sono così! Mi piacciono i lavori ben fatti, anche se poi si copre tutto e nessuno sa com'era sotto.
Poi fate la besciamella, sciogliendo il burro in una casseruola a fuoco lento, poi togliete dal fuoco, aggiungete la farina e mescolate fino ad ottenere il famoso roux. Rimettete sul fuoco e aggiungete il latte caldo o tiepido, un po’ alla volta all’inizio e poi versandolo tutto se la salsa non presenta grumi, mescolando in continuazione.
Quando inizia ad addensarsi salate e aggiungete noce moscata a volontà. La mamma di Jack ha detto di aggiungere del pepe dolce alla salsa, e così ho fatto, ma sono sicura vada bene anche senza.
Spegnete quando la consistenza è quella di una crema non troppo densa. Meglio più liquida che densa.
Nella stessa acqua di prima, cuocete la restante pasta, poi scolatela e conditela con un po’ della besciamella, mescolando bene.
P1030942
Fate un altro strato di pasta condita sopra quello di carne.
P1030946
Livellate e poi versate sopra la restante besciamella, cercando di farla scendere un pochino.
P1030950
P1030951

Consiglio:
Io farei così: bollirei il pollo e lo spezzetterei, e metterei da parte. Farei la besciamella, e nel frattempo cuocerei tutta la pasta nell’acqua del pollo, poi scolerei la pasta e la condirei tutta con un po’ di besciamella, e farei il primo strato, quello sul fondo, con la pasta già un po’ condita. Poi aggiungerei il pollo, poi il secondo strato di pasta condita, e poi la restante besciamella. In questo modo, oltre ad andare perfetti con la quantità di besciamella (noi ne abbiamo avanzata un po’), non si rischia di avere un primo strato secco. E inoltre non dovete cuocete la pasta in due volte!!

E poi è la volta del formaggio: prima uno strato di cheddar bianco, poi sopra o nei buchi altro cheddar, quello arancione, grattugiato (Jack l’ha messo a fette ma era d’accordo con me e sua mamma che grattugiato è meglio, si scioglie prima e scende negli strati bassi).
P1030954
P1030956
Voilà! Questo piatto carichissimo è pronto per essere informato! Jack era pieno di disappunto perché diceva che avrebbe dovuto essere tutto coperto di formaggio (perché, non lo è abbastanza??!?), ma Sako non aveva voluto comprarne altro. Secondo me invece, era più che sufficiente. Ma l’avrei grattugiato, il cheddar arancione.
In forno a 180-200° per mezz’oretta, fino a quando il cheddar non inizia a scurirsi.
P1030958
Poi, tagliare in 6 grandi quadratoni, e servire con una spolverata di pepe (a mio parere, assolutamente consigliata… divino!).
P1030962
Ottimo piatto, seppur super iper calorico, ottimo collaboratore. Siamo persino riusciti a far fare qualcosa a Sako (le mani che versano il secondo strato di pasta sono le sue), anche se poi se l’è svignata subito. Jack ha detto che il sapore era esattamente come quello di quando lo fa sua mamma, ed era contentissimo!
Un autentico piatto libanese! Che bello!!!!

6 commenti:

  1. Esagerataaa! questa sì che è una cosa formaggiosa :)))

    RispondiElimina
  2. Beh.. a prima vista sembravano proprio lasagne...
    l'aspetto è davvero invitante... bravaaa Gaiji!
    Qui tutto bene, il piccolino scalcia a meraviglia!

    RispondiElimina
  3. Molto molto goloso....da rifare!

    RispondiElimina
  4. che aspetto invitante e gustoso che ha questo piatto......mmmmmmmmm mi sa che è una versione che proverò anch'io!!bacioni imma

    RispondiElimina
  5. senz'altro da provare...ma hai qualcosa altro di libanese che so un contorno...per fare menù
    sei splendida e concordo con il consiglio

    RispondiElimina
  6. PATAPATA: sì... già!!! e pensare che jack si lamentava che non c'era abbastanza formaggio...!!! ma che cosaaaaa??? :||||

    MAGGYE: lo so, anche il profumo è simile, ma il gusto no... e il colore nemmeno!! e la ricetta non c'entra nulla con le lasagne! che bello sentire che va tutto bene.... e li fa già i bozzi sulla pancia? cioè... li vedi da fuori?

    MILLA: sì, ed è pure semplice!!! vale la pena provarlo, assicuro!

    IMMA: secondo me è da sperimentare, un cambiamento al posto dei soliti primi piatti italiani che, sono ottimi sì, ma se, una volta, invece di crepes, cannelloni, lasagne o pasta al forno, si presenta questo, a mio parere si fa una porca figura e i convitati saranno soddisfatti!!

    MARGHERITA: mmmhhhh... guarda a lato, ci sono alcune fotografie ma non le ricette... però mi pare che avessi messo qualche indicazione, magari può darti l'ispirazione libanese!!! ;)
    grazie per lo splendida, ma... che cosa ho fatto??! :)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...